Come Affittare Casa per Vacanze

Una soluzione per chi vuole andare in vacanza e risparmiare consiste nell’affittare un appartamento.

Affittando casa per le vacanze spesso è infatti possibile ottenere un risparmio importante, bisogna però fare attenzione.
In questo articolo proponiamo alcuni consigli utili per chi vuole affittare un appartamento per le proprie vacanze.

Iniziamo dicendo che esiste un particolare tipo di contratto per questo tipo di affitto, il contratto di locazione turistica.
Si tratta di un contratto semplificato rispetto al normale contratto di locazione.
In questo tipo di contratto non è infatti prevista una durata minima e un tempo da rispettare per la disdetta.
Un modello contratto di locazione turistica è disponibile su questo sito sui contratti di locazione.

Il contratto non deve essere registrato, se la durata è inferiore ai trenta giorni.
Nel contratto è importante definire il modo in cui devono essere divise le spose.
Risulta essere importante specificare che all’inquilino non viene fornita biancheria, altrimenti la locazione si trasformerebbe in un’attività da parte del locatore.

Una volta definiti gli aspetti contrattuali, è importante capire quale risulta essere il modo migliore per trovare la casa da affittare.
Le soluzioni sono sostanzialmente due, rivolgersi a un’agenzia immobiliare o effettuare una ricerca online sui siti specializzati.

Rivolgersi a un’agenzia immobiliare è sicuramente il sistema più sicuro ma comporta anche costi maggiori.
L’agenzia richiede infatti una percentuale sulla transazione che viene effettuata.
L’utilizzo di un sito permette sicuramente di risparmiare.
Le garanzie sulla transazione sono però minori e quindi bisogna fare molta attenzione alle offerte presenti.

Il consiglio, se possibile, è quello di visitare di persona l’immobile prima di prenotarlo. In questo modo è possibile verificare le condizioni e concludere l’affare in modo sicuro.

Rinnovo Passaporto – Come Fare

Il passaporto è un documento molto importante che chi viaggia al di fuori dell’Unione Europa, è infatti riconosciuto in tutti gli Stati, a differenza della carta di identità.

Il passaporto può essere rinnovato in vari modi, in Questura, negli uffici postali, nell’ufficio passaporti del commissario di Pubblica Sicurezza o al comune.
Il consiglio, per velocizzare la procedura, è quello di andare in Questura.

I documenti che bisogna portare sono il vecchio passaporto, un documento di riconoscimento valido, due fototessere uguali con formato 4 cm x 4 cm, una marca da bollo telematica da 40,29 euro, la ricevuta del versamento di 44,66 euro per il libretto a 32 pagina o di 45,62 euro per il libretto a 48 pagine.
Da segnalare che il versamento può essere fatto tramite bollettino postale intestato a Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro – c/c numero 67422808 specificando come causale importo per il rilascio del passaporto elettronico.

Il modello per la richiesta di rinnovo del passaporto può essere trovata sul sito della Polizia di Stato o scaricato da questa pagina sul sito Nelportafoglio.net.
Si tratta di un modulo piuttosto semplice in cui bisogna inserire i propri dati personali.

La procedura è poi piuttosto semplice.
La Questura effetturare i controlli e le verifiche e emetterà il documento.
Il passaporto può essere ritirato presso la Questura o inviato a casa tramite Posta.

Da segnalare che è possibile effettuare la richiesta di rinnovo del passaporto online tramite il sito della Polizia di Stato.
Basta accedere a questa pagina, registrarsi utilizzando il codice fiscale, inserire i dati personali richiesti e inviare la domanda per fissare un appuntamento con la Questura.
Nel giorno stabilito è poi necessario andare in Questura e consegnare la documentazione che abbiamo indicato in precedenza.

Rinnovare un passaporto risulta essere quindi piuttosto semplice.

Come Fare il Passaporto

Il passaporto è un documento che permette di entrare negli Stati al di fuori dell’Unione Europea e che viene rilasciato dalla questura.
Si tratta quindi di un documento molto importante per chi vuole viaggiare.

La domanda per ottenere il passaporto può essere fatta alla questura o nella stazione dei Carabinieri che si trova nel proprio comune.
La richiesta può essere fatta utilizzando questo modulo di richiesta passaporto messo a disposizione dal sito Modelliefacsimile.com.

Insieme al modulo compilato è necessario presentare alcuni documenti.
In particolare servono un documento di riconoscimento come la carta d’identità, due fototessere, un contrassegno di 40,29 euro e la ricevutoa del bollettino di 42,50 euro pagato al Ministero dell’Economia e delle Finanza utilizzando la causale Rilascio Passaporto Elettronico.

La fase successiva consiste nell’acquisizione delle impronte digitale, che viene fatta in questura.

I tempi di rilascio del passaporto variano a seconda della quastura, da un giorno a più di una settimana.

Risulta essere importante ricordare che il passaporto dura dieci anni e non può essere rinnovato.
Quando scade è quindi necessario fare una nuova richiesta.

Applicazioni per Viaggi – Postagram

Postagram è un’applicazione che permette di inviare e ricevere in pochi secondi una cartolina virtuale che in epoca moderna va a sostituire le tradizionali cartoline cartacee.

Grazie a questa applicazioni si possono trasformare le proprie foto personali in cartoline da poter recapitare a diversi destinatari tramite mail, un tag su Facebook oppure attraverso un semplice messaggio, con la possibilità di spedire le proprie cartoline in tutto il mondo.

In questo modo attraverso gli strumenti digitali diffusi nella società moderna è possibile  inviare delle vere e proprie cartoline affidandosi alla tecnologia della fotografia digitale. Questo servizio consente all’utente anche di trasformare le immagini caricate in delle speciali cartoline da inviare servendosi di Postagram che offre la possibilità di fare recapitare  in circa giorni giorni lavorativi una cartolina stampata su carta fotografica lucida che raffigura un’immagine, a cui associare un messaggio che include un massimo 140 caratteri, va poi incluso l’indirizzo a cui recapitare la cartolina, le foto diventano così delle cartoline da inviare a casa del destinatario.

Le cartoline che possono essere spedite tramite Postagram hanno delle dimensioni più grandi del normale formato che caratterizza quelle cartacee e la foto viene stampata solo su metà della cartolina, con i lati traforati per essere staccata e quindi custodite.

L’applicazione Postagram permette di inviare a più destinatari le cartoline create offrendo la possibilità di spedirle in tutto il mondo, questo genere di cartolina costa 1,99 dollari e per essere inviata in Europa o negli Stati Uniti richiede dai 2 ai 5 giorni, questo è il tempo indicato per raggiungere la destinazione.

Postagram  utilizza dei servizi online gratuiti, Instagram, un servizio di sharing fotografico, che rende le modalità di condivisione via web più semplici adoperando un processo di upload di facile utilizzo, inoltre l’app è disponibile gratuitamente sia per iPhone che per Android.

Postagram è solo una delle numerose applicazioni destinate a chi viaggi. Altri strumenti di questo tipo possono essere trovati nella guida sulle applicazioni viaggio pubblicato dal sito Marcoappe.com che propone soluzioni per i vari smartphone.

Baja California Quando Andare – Il Periodo Migliore

La Baja California è una zona molto interessante dal punto di vista della natura, in questo articolo vediamo quali sono i periodi migliori per andare a visitarla.

La Baja California è uno stato del Messico posizionato nel nord est, è bagnato a ovest dall’Oceano Pacifico, a est dal mare di Cortes mentre confina a sud con lo stato della Bassa California del Sud.
La capitale è Mexicali e le altre città più importanti sono Tijuana, Ensenada, San Felipe, Rosarito e Tecate.

Il clima risulta essere gradevole durante tutto l’anno, in estate possono essere raggiunte temperature piuttosto elevate che sono però mitigate dalla presenza dell’oceano.
Un motivo per cui visitare la Baja California durante la stagione invernale è rappresentato dalla migrazione delle balene, si tratta infatti di uno dei migliori luoghi per vedere questo spettacolo.

La Baja California è anche un luogo adatto al riposo, troviamo infatti migliaia di chilometri di spiagge, molte delle quali non semplici da raggiungere e poco frequentate.

Il periodo migliore per andare in Baja California è quello che va da novembre a maggio, bisogna comunque considerare che da metà dicembre a gennaio i prezzi possono essere molto alti, si tratta infatti del periodo delle vacanze invernali americane.

Galapagos – Quando Andare a Visitarle

In questo articolo vediamo quando andare alle Galapagos, cerchiamo infatti di individuare il periodo migliore per organizzare un viaggio in questo luogo molto conosciuto per le sue tartarughe.

Le Galapagos si trovano nella parte orientale dell’Oceano Pacifico, vicino alle coste dell’Ecuador, e si caratterizzano quindi per un clima mite e piuttosto regolare durante l’anno.

Possiamo comunque individuare una stagione calda e una stagione fresca. La stagione calda va da Dicembre a Giugno, presenta una temperatura media di 28 gradi e un’umidità elevata.
Dal punto paesaggistico, si tratta però del periodo più interessante. Risulta infatti possibile trovare la natura al suo meglio e vedere le tartarughe giganti che raggiungono le spiagge per deporre le uova.

La stagione fresca va da Luglio a Novembre, la temperatura media è intorno ai 24 gradi, l’umidità è inferiore e il clima risulta essere ventoso.

Il consiglio per chi vuole capire quando andare alle Galapagos, è quello di scegliere la stagione calda, il periodo in cui è possibile apprezzare meglio le caratteristiche di questa zona.

Laos – Quando Andare a Visitarlo

Quando andare in Laos è il tema di questo articolo, l’obiettivo è quello di individuare il periodo migliore dell’anno dal punto di vista climatico per organizzare il proprio viaggio.

Il clima del Laos è determinato da un regime monsonico, troviamo quindi due stagioni principali.
La prima va da Novembre a fine Febbraio e risulta essere più secca e soleggiata mentre la seconda, che va da Maggio a Ottobre. si caratterizza per un clima più umido e piovoso.

Il periodo tra Marzo e Maggio può essere considerato intermedio, il clima è molto caldo e l’afa risulta essere decisamente intensa.

In considerazione di quanto visto in precedenza, il periodo migliore per andare in Laos è quello compreso tra Dicembre e Febbraio.
Le temperature dipendono dalla zona e dall’altitudine, nella valle del Mekong la media nella stagione secca è sotto i 25 gradi mentre nell’alto Laos, più montuoso, sono più bassa e generalmente intorno ai 15 gradi.

Le temperature tendono a crescere durante la stagione umida, quella che va da Maggio a Ottobre, rimanendo comunque più basse nella zona nord.

Tra gli elementi da prendere in considerazioni troviamo anche le inondazioni, piuttosto comune nella stagione umida nel Mekong, e i tifoni che si formano in autunno nel mar della Cina e sono frequenti.

Malesia – Quando Andare e Cosa Vedere

Quando andare in Malesia è l’argomento di questa guida, analizzeremo quindi quali sono i periodo migliori dal punto di vista climatico e per quanto riguarda gli eventi.

La Malesia si caratterizza per un clima piuttosto caldo e umido durante tutto l’anno, se si vuole andare in spiaggia, bisogna però evitare la stagione delle pioggie nella regione peninsulare che dura da novembre a gennaio.

Tra i luoghi più interessanti troviamo certamente Kuala Lampur che si caratterizza per la presenza delle Petronas Tower, alte quasi cinquecento metri.

Nella zona sudorientale della Malesia peninsulare, è possibile visitare la città di Melaka in cui troviamo numerosi elementi del periodo coloniale come il municipio.

Molto interessante è sicuramente il Borneo, l’isola più grande dell’arcipelago indonesiano.
Si tratta di una meta particolarmente interessante dal punto di vista naturalistico per la presenta di foreste tropicale e di monti elevati.
Le possibilità, per chi vuole fare escursioni , sono quindi numerose.

L’isola di Penang è sicuramente una delle mete turistiche più conosciute, ha una posizione favorevole sul mare e rappresenta una soluzione molto ideale per chi vuole una vacanza rilassante con spiagge.

Un’altra meta molto frequentata è rappresentata da Labuan, un’isola con una posizione strategica che rappresenta un importante centro finanziario.

La Malesia offre quindi soluzioni interessanti durante tutto l’anno e in qualsiasi periodo si vuole andare in questo luogo.

Mar Rosso – Quando Andare e Dove Andare

Il Mar Rosso è una delle mete turistiche preferite dagli italiani, è quindi importante capire quando andare e dove andare per ottenere i risultati migliori per la propria vacanza.

Il periodo migliore per andare in questa zona è quello compreso tra la fine della primavera e l’inizio dell’autunno, l’acqua del mare raggiunge infatti la temperatura più piacevole, durante l’inverno la temperatura dell’acqua è invece intorno ai 22 gradi e quindi può essere fresca.
Bisogna comunque considerare che il clima può essere molto caldo durante i mesi estivi, per questo motivo è meglio evitare Luglio e Agosto.

Dopo che abbiamo visto quando andare, analizziamo quelli che sono i luoghi più interessanti da vedere.
Il Mar Rosso mette a disposizione numerose mete interessanti, scegliere non è quindi semplice.

Per chi vuole una vacanza di divertimento, la soluzione migliore è probabilmente rappresentata da Sharm El Sheikh, una delle località più conosciute e che risulta essere molto movimentata.
Chi preferisce il riposo e il contatto con la natura, potrebbe visitare Marsa Alam che presenta paesaggi molto differenti.

Tra le altre destinazioni del Mar Rosso, segnaliamo Hurghada e Berenice che sono sicuramente tra le più visitate. Hurghada è particolarmente interessante per chi è interessato alle immersioni mentre Safaga rappresenta una soluzione interessante per chi vuole provare il Windsurf.

Molto interessante è anche El Quseir, una località che conserva l’aspetto antico, una delle poche a non essere stata cambiata in modo importante dal turismo.

Le soluzioni sono quindi numerose per chi vuole visitare il Mar Rosso e tutti hanno la possibilità di trovare una destinazione adatta alle proprie esigenze.

Fuerteventura – Quando Andare e Cosa Vedere

Fuerteventura, come le altre isole Canarie, si caratterizza per un clima piuttosto mite durante tutto l’anno grazie alle correnti che arrivano dal Golfo del Messico, le temperature non scendono mai sotto ai 14 gradi neanche d’inverno.

Vediamo dunque quale risulta essere il periodo migliore per andare a Fuerteventura. Dal punto di vista climatico, i periodi migliori sono la primavera e il mese di settembre, agosto risulta essere infatti piuttosto caldo visto che spesso soffia il vento del Sahara.

Il clima di Fuerteventura è quindi molto favorevole.

Per quanto riguarda le feste e gli eventi, le occasioni sono numerose durante tutto l’anno.

In estate si svolgono numerose gare di surf e altri sport acquatici mentre a novembre è possibile assistere al Festival internazionale di Aquiloni.

Tra gli altri eventi, segnaliamo il Carnevale che si svolge tra la fine di febbraio e aprile e il Fuertemusica.

Fuerteventura è quindi un luogo che può essere visitato durante tutto l’anno e che offre sempre eventi e luoghi interessanti.